Smart Working e green tourism per ripopolare i borghi siciliani

Sbarca in Sicilia, il Van Working Tour, il viaggio dei borghi italiani di Samuel Lo Gioco, esperto di smart working, promosso da Assoprovider, l’associazione di provider indipendenti e Tedtrip, startup del turismo sostenibile

Smart working
Samuel Lo Gioco, Francesco Nicoletti Assessore alla Crescita Territoriale del Comune di Caltanissetta

Sbarca a Sud, in Sicilia, il Van Working Tour, il viaggio nei borghi italiani di Samuel Lo Gioco, per sensibilizzaresu temi come smart working, south working e digital divide.

Tra i main sponsor dell’evento, Assoprovider, associazione che riunisce i provider indipendenti che sono decisivi nell’offerta di banda larga nelle aree a fallimento di mercato. Ad accompagnare Lo Gioco nelle sue tappe siciliane troviamo Tedtrip, una startup nata in seno ad Assoprovider, da un’idea di Matteo Fici e Giusi Carioto, che punta a offrire esperienze turistiche originali e sostenibili. A loro si aggiungono il direttore del GAL Madonie Dario Costanzo e Francesco Nicoletti, Assessore alla Crescita Territoriale del Comune di Caltanissetta, promotore del primo Parco mondiale, policentrico e diffuso, dello stile di vita mediterraneo della Sicilia Centrale.

 

 

Dario Costanzo, Responsabile di Piano GAL Madonie

South working e digital divide

Il tour di Samuel Lo Gioco, imprenditore e consulente aziendale per lo smart working, vuole trasmettere un messaggio, che è possibile ripopolare i borghi proprio grazie gli strumenti del lavoro a distanza, favorendo così alcuni fenomeni come il rientro dei cervelli e, soprattutto, la crescita dell’economia italiana.

Per farlo, tuttavia, serve divulgare una cultura e fornire gli strumenti tecnologici giusti. E soprattutto, una connessione di qualità: ed è qui che subentra il ruolo di Assoprovider che con i suoi operatori di prossimità è impegnata da anni sul superamento del digital divide in zone considerate a fallimento di mercato dai grandi operatori di telefonia: L’industria ed il commercio hanno svuotato borghi e zone rurali centralizzando l’economia e il mercato del lavoro in grandi centri urbani ma, oggi, incredibilmente lo smartworking, può invertire quell’urbanizzazione che ci viene presentata come tendenza inesorabile”.

 

 

 

Smart working

Il futuro dei borghi, tra smart working e turismo sostenibile

Samuel viaggerà così anche in Sicilia con lo scopo di far conoscere la possibilità di vivere e lavorare in posti magnifici come i borghi siciliani. Queste alcune delle sue tappe: Assoro (EN), Centuripe (EN), Nicosia (EN), Sutera (CL), Mussomeli (CL), Naro (AG), Marsala (TP), Sambuca di Sicilia (AG), Sciacca (AG), Santa Rita (CL), Petralia Soprana (PA), Caccamo (PA), Lascari (PA), Bompietro (PA), Valledolmo (PA), Roccapalumba (PA), Castiglione di Sicilia (CT) e Montalbano Elicona (ME).

A fare da guida a Samuel nel suo viaggio, Tedtrip, startup che opera nel campo del turismo esperienziale, nata in Assoprovider: “La rinascita dei borghi avverrà con lo smart working e con un turismo più a misura d’uomo. Il turismo sostenibile permetterà davvero di conservare la bellezza dei borghi e di creare nuova economia”, spiegano Matteo Fici e Giusi Carioto, founder di Tedtrip.

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi