LIGURIA: la regione dell’acqua… e dell’amore!

To start the day in the best way, enjoythe extraordinary buffetbreakfast in the our courtyard caressed

La Liguria offre tanto, troppo per non essere visitata e poi amata.

 

Liguria
Cinque terre

E’ una località ricca di meraviglie e possibilità come quella di visitare il famosissimo acquario di Genova, che al momento della sua apertura era il più grande d’Europa, dove si può trovare un’atmosfera cheaccontenta grandi e piccini grazie alla quantità di animali che ospita, oltre 15.000, ed alla varietà, appartengono infatti a 400 specie diverse.

Dall’acquario al mare la Liguria è una regione fortemente legata all’elemento acquatico.

Non a caso è la patria di uno dei più noti navigatori ed esploratori nel mondo: Cristoforo Colombo, nato nella Repubblica di Genova nel XV secolo. Ospita paesaggi e località molto noti proprio grazie alle sue splendide acque, come le “ cinque terre”, dichiarate patrimonio Unesco, ovvero cinque borghi marinari che sovrastano, confinando tra loro, circa dieci chilometri di coste : Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Rio Maggiore.

Liguria

A congiungere Manarola e Rio maggiore vi è la via dell’amore, stupendo sentiero dal quale è possibile godersi, durante una passeggiata sulla strada che offre una splendida vista per tutta la sua durata sul mare, i meravigliosi tramonti che regala questo luogo incantato. Ma la Liguria non si riduce solo alle Cinque Terre, seppur siano le zone più note.

Come se non bastassero tutte le meraviglie delle sue coste, ebbene è possibile ammirare un’opera stupefacente anche sott’acqua. Se si scende a diciassette metri di profondità nelle acque marine tra San Fruttuoso e Portofino è possibile ammirare il “ Cristo negli Abissi”, statua posta nel 1954 negli abissi che si erge ancora oggi maestosamente offrendo a chi, curioso la visita, emozioni suggestive.

Adorata da sempre dai turisti grazie ai caratteristici paesini che affacciano sulle baie con le loro colorate casette, offre dei panorami unici nel loro genere ed in molte delle sue località si percepisce un’atmosfera particolarmente romantica.

C’è Sestri Levante, dove è possibile ammirare due diverse baie : la Baia del Silenzio e la Baia delle Favole.. a Porto Venere ed Alassio vi sono scorci e storie che le hanno fatte conoscere proprio come città degli innamorati.

Si passa dai comuni più attrattivi per la vita mondana, come quello di Portofino, elegante paese che ospita personaggi famosi per le loro vacanze da sempre, così come turisti affascinati dallo splendido mare, a quelli più tradizionali e caratteristici come Taggia, che ospita un borgo medievale ed una torre risalente al‘500.

Liguria
Portofino

E’ una meta superlativa per viaggiare. Si può visitare la sua città maggiore, Genova, perdendosi tra le vie del centro che si intrecciano tra di loro raccontando storie misteriose come quella della vecchietta di Vico dei Librai, che sembrerebbe cercare con insistenza la propria casa, chiedendo informazioni ai passanti e poi sparendo nel nulla, ma ahimè non trovando alcuna risposta poiché la sua abitazione era situata in una via rasa al suolo con un bombardamento risalente alla seconda guerra mondiale.. ; così come si possono passare dei momenti unici grazie agli amabili scorci di natura che regala ai più curiosi…

Ed è certo che anche a tavola, dove si rispecchia l’amore dei liguri per il loro mare, non si può restare delusi.. come le altre regioni italiane infatti la Liguria offre un’ampia scelta di piatti tipici e tradizionali. Piatti di terra, piatti di mare nei quali i liguri sono dei veri maestri.. dal coniglio alla ligure allo stoccafisso; dalle seppie alle triglie; dalla cima genovese, raccontata da De Andrè nella celebre canzone “A cimma “; alla Panera ed i Canestrelli per addolcire il tutto

Madrepatria della versione del pesto “alla genovese”, il cui ingrediente principale è il basilico dop, che si sposa grazie alla ricetta originale in maniera perfetta con pinoli, aglio, sale, olio, parmigiano e pecorino utilizzando unicamente un mortaio e tanto olio di gomito.

Ospita anche, ogni due anni, il campionato mondiale del pesto al mortaio. Sia sempre però che il pesto venga accompagnato da trofie fresche.
Ricca di materie prime come l’olio extravergine d’oliva fatto proprio con le olive liguri, la cucina della regione è molto gustosa e genuina, rispecchiando così la sua terra.

Tanti sono gli stereotipi che si sono legati nel tempo ai liguri… di certo non si può negare che siano un popolo geloso della propria terra… e come biasimarli! Ma sempre felici di farla conoscere e condividerla con chi la sceglie come meta per i propri viaggi.. (beh sempre che non vi venga in mente di non portare con voi quel centesimo in più che potrebbe essere previsto dal vostro conto, sembra che non sorvolino!)
Amate la Liguria e i liguri ameranno voi!

Montagne, uliveti, mare, colline, borghi, baie, spensieratezza, amore e colore: Liguria.

“La Liguria d’estate è l’odore di basilico, il caldo, la luce che scivola dalla finestra, gli ulivi allineati come pensieri, il mare che veste ogni cosa di blu.”
(Fabrizio Caramagna).